Michele “Mik” Fava è un giovane papà che, dopo un periodo sedentario, ha incontrato la corsa… ed è stato un colpo di fulmine! Ora, per differenziare l’allenamento, ha comprato una bici da corsa usata, e… indovinate come andrà a finire la storia? 🙂

Ho iniziato a fare qualche pedalata giusto da avere un’alternativa alla corsa e devo dire che mi piace pedalare… Qualcuno mi ha fatto notare che manca il nuoto e poi potrei fare triathlon. Wow! Il triathlon, perché no?! Perfetto, potrebbe essere il mio prossimo obiettivo!

Ma ora lasciamo la parola a Michele!

 

Quando è nata in te la voglia di fare sport?

A dir il vero con lo sport ho sempre avuto un buon rapporto, ho giocato a pallavolo diversi anni, ho iniziato da ragazzino e ho smesso nel 2008, sono cresciuto quindi con lo sport di squadra.

Finito con il volley ho passato un periodo “sedentario” finché un giorno ho deciso di provare con il running! Ho iniziato come tanti, uscendo una/due volte a settimana con poca convinzione, le mie uscite lunghe erano di 5 km…e quanta fatica per fare quei 5 km!

Con il passare del tempo però ho tenuto duro e con molta calma ho iniziato a incrementare le distanze, mi è capitato anche di  partecipare a qualche manifestazione podistica insieme ad alcuni amici (come la Deejay Ten a Milano per 3 volte); poi, ad aprile di quest’anno, c’è stata la svolta!

Un amico mi ha chiesto di partecipare alla Mezza Maratona di Piacenza (che tra l’altro è la mia città), ho accettato anche se non ero affatto allenato per correre quella distanza, tant’è vero che l’obiettivo era arrivare al traguardo sulle mie gambe.

Beh ce l’ho fatta, ho tagliato il traguardo con un tempo leggermente inferiore alle 2 ore, ho provato una felicità enorme in quel momento, indescrivibile.

La tua passione per la corsa è cresciuta sempre di più in questi mesi, e ha raggiunto già dei bei risultati. Hai un obiettivo per il futuro?

alla Maratonina di Cremona (2014)

Alla Maratonina di Cremona (2014)

Dopo la mezza di Piacenza ho capito che con un po’ di impegno e il giusto allenamento avrei potuto migliorare sempre più ed è maturata in me l’idea di preparare un’altra mezza maratona, quella di Cremona che si sarebbe corsa a metà Ottobre.

Così a maggio ho iniziato a seguire una tabella di allenamento che mi ha portato a correre la Maratonina di Cremona migliorando il tempo fatto a Piacenza, ma la cosa più importante sono stati gli allenamenti di quei sei mesi che ho affrontato con impegno e tenacia e che alla fine mi hanno ripagato!

Nel frattempo ho acquistato anche una bicicletta da corsa giusto per alternare un po’ gli allenamenti e fare qualche giro sulle colline piacentine…e devo dire che mi piace pedalare!

A metà novembre, parteciperò alla Maratonina della Città di Crema, sarà la mia terza half marathon dell’anno! Ora però sento la necessità di alzare l’asticella e credo che le strade siano due:
1) preparare per il 2015 una maratona, onestamente però questa opzione per ora non mi attira, oppure
2) provare con il triathlon! Ecco quale può essere il mio obiettivo futuro! Amo correre, mi piace pedalare, imparo a nuotare decentemente e per il 2015 vorrei esordire in un triathlon sprint!

Come hai conosciuto il triathlon, e che cosa ti ha incuriosito?

Ho sempre guardato con ammirazione chi pratica il triathlon ma l’ho sempre visto come una disciplina lontana da me, fino a poco tempo fa… fino a quando ho scoperto “Dad 2 Tri”, l’entusiasmo con il quale Massimo scrive di triathlon è stato contagioso!

L’ebook “Triathlon anch’io”  ha fatto la sua parte, leggere i consigli di chi ha già sperimentato l’esordio nel triathlon mi ha dato la consapevolezza di potercela fare.

Ora sono attratto da questo sport. Non nascondo un po’ di timore per quanto riguarda il nuoto, però credo che con l’allenamento e con i consigli di chi è più esperto di me possa riuscire anch’io a fare qualcosa di buono.

Sei papà di due bambini: ci racconti come si concilia lo sport con la famiglia?

Sì, sono un papà felice e fortunato, ho due bambini stupendi David, di 7 anni, e Thomas di appena 40 giorni!

David è un promettente nuotatore, proprio quest’anno ha iniziato l’avventura agonistica nella squadra propaganda, si allena 3 volte a settimana, è felicissimo e già non vede l’ora di partecipare a qualche gara.

I primi allenamenti in bici da corsa

Riuscire a ritagliarsi il tempo per gli allenamenti  tra gli impegni familiari e quelli lavorativi a volte è complicato; il lavoro mi tiene occupato da mattina a sera e quando rientro a casa ci sono comunque tante altre cose di cui occuparsi, però ho una grande fortuna che si chiama Greta, mia moglie!

Lei mi sostiene, mi asseconda e soprattutto mi capisce perché anche lei è una sportiva; nuota da sempre, anni fa partecipava ai campionati italiani e ora in ogni gara master a cui partecipa sale sul podio!

Sono consapevole che se voglio fare triathlon dovrò dedicare ancora più tempo agli allenamenti e per questo sto pianificando e organizzando al meglio tutti gli impegni…il primo passo è stato mettermi in contatto con una squadra della mia città per essere seguito e consigliato nel modo corretto!

Qual è stato l’insegnamento più importante per te finora?

Sicuramente che, mettendo insieme gli “ingredienti” impegno, costanza, sacrificio, forza di volontà, e perché no, un pizzico di pazzia si ottiene una miscela esplosiva che ci permette di raggiungere obiettivi e traguardi che fino a poco tempo prima credevamo non essere alla nostra portata.

Quale consiglio puoi dare a chi sta pensando di entrare nel mondo delle corsa e del triathlon?

L’unico consiglio che mi sento di dare a chi vuole iniziare a correre è di farlo con la dovuta calma, rispettando i tempi e di non abbattersi alle prime difficoltà!

Ricordo che quando ho iniziato a correre la mia tabella diceva: corri 2 minuti, cammina 1 minuto e ripeti per 6 volte, tutto è iniziato da lì.

Consigli per il triathlon invece per ora non ne ho, sono ancora nella fase in cui i consigli sono io a chiedergli agli altri!

David sventolava questo suo disegno all’arrivo della mia prima mezza maratona … quello è stato uno dei momenti più emozionanti di tutta la mia vita!

 

Se vuoi saperne di più, scarica l’ebook che ho scritto per chi vuole iniziare a fare triathlon!

Triathlon Anch’io
La guida completa per aspiranti triatleti

 

Vota questo articolo
[Voti: 2    Media Voto: 5/5]