Domenica 21 Aprile ho corso a Padova la mia seconda Mezza Maratona ed è stata una esperienza piacevolissima!

La Mezza Maratona di Sant’Antonio 2013 è stata la mia secondo HM, dopo la Stramilano, ed è andata molto meglio!

Tutto l’ambiente è stato molto piacevole: l’organizzazione ottima, la gentilezza di tutti gli addetti e i volontari, il bellissimo clima di festa e il tifo caloroso del pubblico lungo tutto il percorso!

Il percorso partiva da Camposanpiero, a nord di Padova, e scendeva verso la città percorrendo il Graticolato Romano, il reticolo di strade di epoca romana che caratterizza la campagna padovana.

La maggior parte del percorso quindi si è svolto accanto a campi e canali, attraversando di tanto in tanto vari paesi, dove il pubblico ci festeggiava e incitava con entusiasmo! Bellissimo ricevere l’incitamento dai bambini che tendono la mano per ricevere un “cinque”!

In un’occasione siamo passati davanti ad una trattoria che stava cucinando all’aperto una grigliata di carne, e gli ospiti ci hanno salutato con grida alzando i bicchieri di vino!

Fantastici i volontari e gli addetti all’assistenza lungo il percorso, che non solo ci passano con tempismo perfetto bottigliette, sali e frutta, ma lo fanno con pazienza ed entusiasmo!

Il meteo anche questa volta è stato brutto, ma per fortuna la pioggia è caduta abbondante prima della partenza, mentre durante la gara solo qualche goccia ci ha aiutato a restare freschi.

Lungo il percorso ho incontrato runner di tutti i tipi, ma soprattutto personaggi divertenti e compagnie con maglie piene di scritte goliardiche e scherzose. Un velocissimo papà ironman ha spinto il figlio sul passeggino, e un altro runner ha portato al traguardo un amico in sedia a rotelle.

Al 18° chilometro siamo entrati finalmente nel centro storico di Padova ed è stato un emozionante cambio di ambientazione: dall’asfalto siamo passati ai sampietrini, un po’ sconnessi e scivolosi; il percorso da lineare è diventato sinuoso con secche svolte, abbiamo costeggiato tutti i palazzi storici ed il pubblico si è fatto ancora più vicino, diventando un continuo lungo le vicine transenne. Per un runner questo è molto coinvolgente, perché dà l’impressione di essere protagonista e al centro dell’attenzione e del tifo!

Infine l’arrivo nell’enorme piazza di Prato della Valle è stato una grande gioia! L’impatto è molto scenografico e ci si sente davvero “eroici“, affiancati da tantissimo pubblico in festa! A 100 metri dal traguardo mi aspettavano Elena e Chiara  con la nostra amica Mary, e appena ci siamo visti mi sono accostato alla transenna, ho preso Chiara in spalla e con lei ho corso gli ultimi metri, ricevendo tantissimi festeggiamenti dal pubblico molto divertito! (Speriamo che il fotografo ufficiale ci abbia fatto una bella foto!).

Infine una parola sulla mia prestazione. Sono molto soddisfatto, ho completato il 21,097 km in 1h45’02” a 4’57″/km, migliorando il mio tempo sull’HM di 2’46”. Sono soddisfatto soprattutto perché sono stato bene,  senza dolore, e ho corso in modo leggero e svelto, con passo costante all’inizio (5’00″/km +/- 4″) poi dal 15° km in poi in crescendo fino al miglior km che è stato il 21° a 4’43”. Insomma sento di essere tornato in forma e sono molto sollevato e soddisfatto!

Adesso penso di fermarmi con le mezze maratone fino all’autunno, dove vorrei correrne tre: Torino a settembre, Varigotti a Ottobre e Alpin Cup a Novembre.

Distanza: 21,01 km | Tempo: 1h45’02″ km | Passo: 4’57″/km | Località: Padova |  GPS track | Classifica

 

Vota questo articolo
[Voti: 1    Media Voto: 5/5]