Nella nostre gare di triathlon non vogliamo imprevisti, vero? Per evitare guai, almeno nelle transizioni, la zona cambio deve essere preparata al meglio, prima della partenza.

In questa guida imparerai a preparare tutto il materiale in zona cambio e a svolgere in tranquillità tutte le attività necessarie prima dell’inizio di una gara di triathlon.

 

Prima di condividere con te tutti i consigli pratici per affrontare al meglio il pre-gare, ti voglio raccontare brevemente la storia del mio esordio, e in particolare cosa ho fatto prima della partenza, perché penso che potrai trovare risposta ad alcuni tuo dubbi e domande.

consigli-gara-zona-checkin

Arrivo al check-in… e ora cosa faccio?

La mattina del mio esordio in gara, ero molto concentrato su come nuotare, pedalare e correre al meglio. Ma quando ho scaricato la bici e il resto dell’attrezzatura dalla macchina, e mi sono incamminato verso il campo di gara, mi sono trovato ad affrontare un’altra sfida, meno evidente ma altrettanto importante: cosa fare esattamente prima della partenza?

Ritirare il pettorale, applicare il numero di gara sulla bici, portarsi in zona cambio e sistemare la bici e tutto il materiale

Ho scoperto sulla mia pelle che la preparazione della gara è lungacomplessa!

Voglio quindi regalarti una serie di consigli utili, basati sulla mia esperienza, per permetterti di affrontare le tue prime gare – e soprattutto i momenti prima della partenza – con tranquillità!

 

Tutto quello che devi fare prima della partenza

Tieni conto che tutte attività precedenti alla partenza della gara richiedono molto tempo: ti consiglio quindi di arrivare alla località della gara con ampio anticipo, almeno due ore prima della partenza (anche di più se sei alle prime esperienze).

È molto utile studiare bene, sia a casa, sia quando arrivi al campo di gara, la disposizione delle varie aree: il ritiro pettorali, la zona cambio (possono essercene anche due), la partenza della frazione di nuoto.

Le attività pre-gara si possono dividere principalmente in due fasi che corrispondono a due luoghi distinti: al momento del ritiro pettorale e all’interno della zona cambio.

 

1. Cosa fare al ritiro pettorale

Nel pacco gara, oltre ai soliti gadget e al materiale promozionale, troverai diversi elementi importanti che dovrai usare in gara: il pettorale, il numero da applicare alla bici, la cuffia numerata ed il chip per il cronometraggio elettronico.

Vediamoli insieme in dettaglio!

Il pettorale

Dovrai fissarlo, tramite spille o bottoni a pressione, ad una cintura porta pettorale, che indosserai in vita all’inizio della frazione di ciclismo. In bici dovrai portare il pettorale rivolto verso la schiena, mentre all’inizio della frazione di corsa dovrai girarlo sul davanti.

Il pettorale di gara

Il pettorale di gara

La cintura porta pettorale

La cintura non sempre è fornita dall’organizzazione della gara, quindi dovrai procurartene una tua. Puoi evitare di acquistare la cintura porta pettorale: una semplice banda elastica regolata sulla tua circonferenza vita andrà benissimo. Potrai chiedere a qualche compagno di squadra di regalartene una che magari ha ricevuto in omaggio in qualche gara.

La cintura porta pettorale

La cintura porta pettorale

Il numero da applicare alla bici

È una targhetta che riporta il tuo numero di gara; devi applicarlo al reggisella della bici. A volte avrà delle asole per fissarlo con le fascette fornite nel pacco gara, altre volte sarà un adesivo.

Il numero da applicare alla bici

Il numero applicato al reggisella della bici

La cuffia numerata

In ogni gara ti verrà fornita una cuffia in lattice, sulla quale troverai scritto il tuo numero di gara. Dato che nella frazione di nuoto non indosserai il pettorale, sarà l’unico modo per identificarti (insieme ai numero scritto sulla spalla). Spesso, quando i partecipanti sono numerosi, le partenze sono scaglionate in batterie. In alcune gare, ad ogni batteria viene assegnato un colore di cuffia differente.

consigli-gara-triathlon-cuffia

La cuffia numerata

Il chip per il cronometraggio elettronico

Dovrai indossare il chip su una caviglia, tramite una fascetta a velcro che ti verrà fornita insieme nel pacco gara. Al termine della gara, ricordati di riconsegnare il chip agli addetti dell’organizzazione.

consigli-gara-triathlon-chip

Il chip per il cronometraggio

La numerazione

Per identificarti in ogni momento della gara, gli addetti dell’organizzazione ti scriveranno il tuo numero di gara su una spalla e sul polpaccio della gamba sul lato opposto.

consigli-gara-zona-numero

La numerazione sulla spalla e sul polpaccio

Prima di continuare la lettura ti chiedo un piccolo gesto per far crescere Dad 2 Tri.
Se il post ti sta piacendo, ti invito a fare click sul bottone +1 ! A te non costa nulla, per me significa un lettore soddisfatto in più :-)

 

 

2. Come preparare la zona cambio

Dopo aver completato tutte le attività collegate ai ritiro pettorale, sarà il momento di entrare in zona cambio e di disporre al meglio tutto il materiale, in modo che ogni cosa sia a portata di mano nei momenti delle transizioni.

Prima di proseguire...
…ti chiedo un favore! Se trovi questa guida interessante, condividila con i tuoi amici: farai un favore a loro e mi ricompenserai del mio impegno per scriverla!

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plusby feather

Grazie! Ora possiamo continuare!

Prima di entrare in zona cambio, appendi il pettorale sul manubrio della bici, con il numero rivolto in avanti. I giudici di gara lo controlleranno all’ingresso della zona cambio; inoltre, se lo metterai in questa posizione, ti sarà più facile indossarlo al momento della prima transizione.

Per regolamento, è obbligatorio indossare in casco per entrare in zona cambio: il giudici di gara controlleranno che il pettorale, la bici e il casco siano conformi al regolamento.

I controlli dei giudici di gara all'ingresso della zona cambio

I controlli dei giudici di gara all’ingresso della zona cambio

La zona cambio è organizzata in corridoi, delimitati da tubolari montati su cavalletti. Su ogni tubolare troverai posizionati i numeri di gara di tutti i partecipanti. Identifica la tua posizione dove depositare la tua bici e tutta la tua attrezzatura.

Considera che durante la gara, al momento di entrare in zona cambio, potresti non essere molto lucido: spesso, infatti, uscendo dall’acqua ci si sente un po’ disorientati.

Il consiglio di Dad 2 Tri
Ti consiglio quindi di studiare bene i percorsi di entrata e uscita dalla zona cambio: dovrai essere in gradi di ritrovare facilmente la tua bici, quando uscirai dall’acqua!

Una volta entrato in zona cambio, potrai dedicarti a posizionare ordinatamente l’attrezzatura che dovrai usare nelle transizioni.

Come posizionare la bici in zona cambio

Appena arrivato alla tua postazione, devi appendere la tua bici al tubolare, in corrispondenza del tuo numero di gara, agganciandole per la sella.

Le bici devono essere rivolte sui due lati del tubolare in maniera alternata. Guarda come sono disposte le bici accanto alla tua, se ce ne sono. Altrimenti guarda le bici già presenti sul tuo tubolare: vedrai che i numeri pari sono posizionate con il fronte in un verso, i dispari nel senso contrario.

In caso di dubbio, chiedi ai giudici di gara. Fai attenzione perché posizionare la bici in modo errato è una infrazione al regolamento e potresti essere sanzionato.

consigli-gara-zona-cambio

La disposizione delle bici in zona cambio

Una volta appesa la bici, potrai appoggiare sul manubrio il casco e gli occhiali. Mettili in modo che siano ben saldi e non cadano, ma anche comodi da prendere e da indossare. Un modo pratico per posizionare gli occhiali è infilare le astine nei fori del casco.

Come posizionare le scarpe in zona cambio

Le scarpe e tutto il materiale che ti servirà in gara deve essere posizionato alla sinistra della bici, quindi sul lato della catena, nello spazio che c’è tra la tua bici e quella del tuo vicino. È importante che il materiale non sporga oltre la ruota anteriore, per non intralciare gli altri atleti quando correranno nella tua corsia. Lo spazio tra le bici non è molto ampio, quindi cerca di essere ordinato e di disporre il materiale in modo compatto.

Posiziona innanzitutto le scarpe: più lontane le scarpe da corsa, con la punta rivolta in avanti, più vicine quelle da bici, che indosserai per prime. Apri bene le linguette in modo da poterle indossare facilmente. Alcuni triatleti mettono del borotalco nelle scarpe per facilitare l’inserimento dei piedi, che saranno umidi all’uscita dall’acqua.

consigli-gara-zona-cambio-bici

Come posizionare le scarpe accanto alla bici

Un altro accessorio che potresti portare con te sono le calze. Normalmente, almeno nelle distanze più brevi, per non perdere troppo tempo in zona cambio, le scarpe (sia quelle da bici sia quelle da corsa) si indossano senza calze.

Ti consiglio però di provare alcune volte in allenamento a correre senza calze la distanza di gara: in base alla sensibilità dei tuoi piedi e alla fattura delle scarpe, in alcuni casi correre senza calze potrebbe provocarti delle vesciche. Meglio scoprirlo in allenamento che in gara, non credi?

In caso scoprissi che i tuoi piedi sono predisposti alla formazione di vesciche, dedica qualche secondo in zona cambio ad indossare le calze. Meglio così piuttosto che soffrire poi per tutta la frazione di corsa! Un consiglio: indossa le scarpe vicino alla tua bici per non intralciare gli altri atleti (non fare come questa ragazza nella foto!)

Indossare le scarpe in zona cambio

Indossare le scarpe in zona cambio

Altro materiale che potresti posizionare vicino alle scarpe sono l’eventuale berretto per la corsa e gli integratori a gel da assumere prima di iniziare la corsa. Nelle gare delle misure dall’Olimpico in su, infatti, è opportuno assumere degli integratori in barrette durante la frazione di ciclismo.

Sfortunatamente, il body da gara non ha le tasche sul retro (per non fare resistenza in acqua durante il nuoto), quindi non possiamo mettere lì le barrette come normalmente facciamo durante gli allenamenti di ciclismo.

Il consiglio di Dad 2 Tri
Un trucco per portare con te le barrette durante la gara è fissarle sul tubo orizzontale della bici usando del nastro adesivo. Fai però in modo che sia facile da staccare durante la gara! Ti consiglio di fare delle prove in allenamento, per non avere problemi in gara.

Un ultimo controllo prima di partire!

Quanto avrai finito di disporre tutto il tuo materiale in zona cambio, ti consiglio di fermarti ancora qualche istante davanti alla tua postazione e ripercorrere mentalmente la sequenza delle operazioni che dovrai svolgere nelle due transizioni.

Tutto il materiale è dove vorresti trovarlo?

A questo punto puoi uscire dalla zona cambio e dirigerti verso la partenza della frazione di nuoto, indossare la muta (leggi la nostra guida!) e fare un po’ di riscandamento. Buona gara!

 

Se vuoi saperne di più, scarica l’ebook che ho scritto per chi vuole iniziare a fare triathlon!

Triathlon Anch’io
La guida completa per aspiranti triatleti

 

Vota questo articolo
[Voti: 40    Media Voto: 4/5]